La pera: povera di calorie e ricca di vitamine

Gli appassionati di frutta dolce non possono che amare le pere, che contengono una quantitàdi acidi nettamente inferiore a quella delle mele, ma sono molto ricche di zuccheri semplici, in particolare di fruttosio. Cruda o cotta, la pera è uno degli alimenti preferiti dai bambini e uno snack perfetto per gli adulti. Il contenuto calorico è di sole 58 calorie ogni 100 grammi. Come per tutta la frutta, la quantità di sostanze nutritive diminuisce notevolmente dopo la cottura.

La pera: origine e varietà

Il pero – nome scientifico Pyrus – è una pianta appartenente algruppo delle pomacee, dai fiori bianchi, probabilmente originaria del Caucaso. In Svizzera questi alberi sono alti fino a 15-20 metri. Sebbene siano di stagione in autunno, le pere sono disponibili nei supermercati tutto l'anno poiché vengono coltivate in tutto il mondo. Nei mesi invernali vengono importate prevalentemente da Spagna, Italia, Francia e addirittura Argentina.

Le varietà di pera esistenti al mondo sono circa 2 mila, tra le quali ricordiamo alcune delle più comuni:

  • Pera Nashi
  • Pera Williams Christ
  • Pera Conference
  • Pera Gute Luise
  • Pera Kaiser Alexander
  • Pera Guyot
Foodfacts Foodfacts
Famiglia Rosacee
Calorie 58 kcal per 100 g
Valori nutrizionali 0,3 g di grassi, 12,2 g di carboidrati, 2,3 g di fibre, 0,4 g di proteine per 100 g
Stagione tardaestate / autunno
Conservatione in un ambiente fresco, come il frigorifero, possibilmente a temperatura tra 0° e 5°C
Durata fino a 5 giorni (mature)

Come conservare la pera correttamente

Le pere vanno colte prima che abbiano raggiunto la piena maturazione. I frutti molto maturi, infatti, sono estremamente sensibili e rischiano di essere danneggiati durante il raccolto. È quindi fondamentale conservare le pere nel modo corretto, poiché il processo di maturazione continua dopo il raccolto.

Se conservate a temperatura ambiente, le pere vanno consumate rapidamente. È consigliabile comunque riporle nel frigorifero, dove possono rimanere per circa cinque giorni, o anche più a lungo nel caso di frutti acerbi. Se ne acquisti una grossa quantità, ricorda di riporne nel cesto della frutta solo una piccola parte e il resto nel frigo, in modo da rallentarne il processo di maturazione e prolungarne la durata.

Consiglio: Consiglio:

se vuoi far maturare le pere velocemente, ti consigliamo di conservarle accanto a delle mele mature, che producendo etilene contribuiscono ad accelerare il processo.

Tagliare, pelare e cucinare la pera

Prima di mangiare le pere crude, occorre lavarle accuratamente. Le pere in scatola hanno una durata molto lunga, ma anche disidratarle o essiccarle ne aumenta notevolmente il periodo di conservazione.Per eseguire a casa questo processo, mettile in forno o utilizza un essiccatore fino a quanto non saranno secche ma ancora mediamente morbide. Le pere possono anche essere arrostite o stufate, preferibilmente in una casseruola.

Per non perdere le sostanze nutritive delle pere nel corso della cottura, si possono cuocere al vapore. Se desideri ottenere una purea tenera o una marmellata dolce, ti consigliamo prima di sbollentarle. La buccia risulterà più facile da rimuovere e il frutto più semplice da trattare. Le pere sono adatte anche per condire primi o secondi piatti e si abbinano particolarmente bene con i fagioli, le patate, la pancetta, il formaggio fresco di capra e le noci.

Related Tags

Ricette adatte

Consigli adatti

Contenuti adatti

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!

Qualcosa è andato storto durante il salvataggio!