Il basilico: la pianta versatile che viene dai tropici

Il basilico gradisce un clima caldo e umido, ecco perché non c’è da stupirsi se le origini di questa amata pianta aromatica sono da ricercare proprio nelle regioni tropicali dell’Africa, dell’Asia e del Sud America. In forma colloquiale il basilico è anche conosciuto con il nobile nome di «erba reale» (dal greco basileus, re). Già soltanto il suo odore conquista tutti, ma è il suo sapore fresco, speziato e dolcemente pungente ad incantare chiunque lo assaggi. A seconda della tipologia di pianta, il suo aroma può ricordare la fragranza del limone, dell’anice o della cannella.

L’erba reale e le sue varietà

Il basilico, conosciuto anche con il nome di erba reale, comunemente diffuso alle nostre latitudini è caratterizzato da foglie larghe, sottili e di consistenza tenera. Le foglie di basilico, dal colore verde intenso, emanano il loro intenso profumo anche al minimo tocco. Tuttavia esistono molte varietà di questa pianta come, ad esempio, il basilico dalle foglie viola brillante. Ecco di seguito altre note varietà di basilico:

  • il basilico Thai
  • il basilico limone
  • il basilico cannella
  • il basilico napoletano
Foodfacts Foodfacts
Famiglia Laminacee (Ocimum)
Principi attivi linalolo, estragolo, eugenolo, cineolo
Stagionalità da luglio a settembre
Conservazione i rametti appena colti, in un barattolo di vetro in frigorifero
Durata appena raccolto e se conservato correttamente, qualche giorno in frigorifero

Adatto a una grande varietà di piatti: come utilizzare il basilico

Quasi tutte le pietanze possono essere raffinate con un po' di basilico fresco, ma l’abbinamento più comune e gustoso è quello tra basilico e pomodori: sia in una classica insalata caprese, con mozzarella e olio d’oliva, sia come condimento per le bruschette o la pasta, il basilico fa sempre la differenza, piccola ma decisiva.

Ricorda però di aggiungere le tenere foglie di basilico soltanto quando il piatto è già pronto poiché, se vengono cucinate per molto tempo, perdono inevitabilmente l‘aroma. Inoltre, se usato a crudo, il basilico ha anche un aspetto più fresco e appetitoso. Grazie al suo gusto dolce e delicato, è difficile sovradosare il basilico. Se non hai voglia di tritare le foglie, puoi anche utilizzarle per intero, oppure sminuzzarle velocemente con le mani.

Ecco alcune pietanze che si sposano bene con il basilico:

  • le ricette greche
  • il pesto alla genovese (basilico, pinoli, olio di oliva e parmigiano grattugiato fresco)
  • i frullati e gli smoothie
  • i cocktail
  • le zuppe (ad esempio quelle a base di asparagi)

Acquisto, cura e raccolta del basilico

In Svizzera il basilico ha la sua stagionalità da luglio a settembre. Ciononostante lo si può acquistare tutto l’anno nel reparto di cibo fresco di qualsiasi supermercato, così da averne sempre una scorta fresca in casa. Al momento dell’acquisto, assicurati che le foglie siano sane e croccanti, senza macchie o parti secche e appassite - lo stesso vale per i gambi. Se non hai acquistato il basilico in pratici mazzetti, ma hai preferito la piantina in vaso, assicurati di posizionarla in un luogo luminoso e di mantenere sempre il terreno umido, in modo da poterne raccogliere le foglie ogni volta che lo desideri. Durante questa operazione, ricorda di tagliare sempre gran parte del gambo in modo che il basilico torni a crescere vigorosamente.

Conservare il basilico: essiccarlo o congelarlo?

Il basilico sprigiona al meglio il suo aroma quando è fresco. Se non hai alternativa e devi conservarlo, puoi scegliere tra due opzioni:

Essiccare il basilico

La prima opzione consiste nel legare insieme dei rametti di basilico e appenderli in un luogo fresco e asciutto per farli essiccare. Successivamente trita finemente le foglie e conservale in un contenitore ermetico. Utilizzale poi come una normale spezia secca.

Congelare il basilico  

In alternativa puoi scegliere di congelare le foglie di basilico. Per farlo bene, sarebbe meglio preparare una sorta di pasta di basilico composta da foglie tritate mescolate con dell’olio di oliva. In questo modo potrai versare il composto ottenuto in uno stampino per il ghiaccio e utilizzarne poi soltanto la giusta quantità.

Altrimenti puoi anche decidere di congelare le singole foglie, ma assicurati che siano ben distanziate all’interno del contenitore in cui le riporrai, altrimenti si attaccheranno tra loro. Il basilico surgelato è adatto solo come spezia da usare nei tuoi piatti, non più come decorazione per la pizza e altre pietanze simili.

Ricette adatte

Consigli adatti

Contenuti adatti

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!

Qualcosa è andato storto durante il salvataggio!