Per Maïko lo snowboard è sinonimo di libertà. Dopo un apprendistato in un negozio di skateboard a Ginevra, per i sei anni successivi si è dedicato totalmente allo sport freestyle. Lontano dalle piste battute, ha realizzato spettacolari filmati mozzafiato di snowboarder in azione e ha viaggiato in lungo e in largo per il mondo in compagnia di altri professionisti di questa disciplina. In questi viaggi, e soprattutto in Canada e USA, ha avuto modo di gustare spesso il suo nuovo piatto preferito: l’hamburger. Una volta tornato a Ginevra non ha trovato alcun locale in grado di placare la sua voglia di un succulento medaglione di ottima carne di manzo, cotto alla perfezione. Ad aprile 2011, alla fine della stagione sciistica, gli è venuta l’idea di scrivere un business plan per un ristorante di hamburger. Tre mesi dopo, insieme al fratello Bastien, ha trovato una location adatta e il 7 novembre ha inaugurato il locale dei suoi sogni. 

Tutto questo accadeva 6 anni fa. Maïko ha 30 anni e sorride compiaciuto quando ripensa a quel periodo. È seduto a un tavolino un po’ defilato nel suo terzo ristorante di Losanna e beve un bel sorso di tè freddo allo zenzero. Da Inglewood si respira un’atmosfera piacevole e familiare. Miguel, il gerente, accompagna ogni cliente al tavolo. I fratelli Nicolet hanno rinunciato volontariamente ad arredi glamour e di tendenza perché vogliono un locale che frequenterebbero anche loro con piacere. Tutto è fatto a mano, semplice e lineare: il legno per gli arredi, realizzati da Bastien, è stato acquistato a soli CHF 2000 in un mercato edile.

l’immagine di Inglewood
Il famoso artista Cyril Vouilloz alias RYLSEE è un grande amico dei fratelli Nicolet e cura l’immagine di Inglewood.
Maïko e Bastien Nicolet
È iniziato tutto così, Maïko (a sinistra) e Bastien si alternavano nel lavoro in cucina e ai tavoli.
Per noi è sempre stato chiaro che avremmo utilizzato solamente i prodotti migliori per i nostri hamburger.

Maïko e Bastien Nicolet

Il menu è lo stesso da sempre ed è frutto del gusto personale dei fratelli Nicolet. A variare la scelta c’è il «burger of the month», una piacevole sorpresa per tutti, clienti habitué o meno. Maïko mi consiglia il Cain Cain Beef Burger, il loro bestseller, un connubio di deliziosa carne di manzo, salsa della casa, pancetta croccante, cheddar, cipolle, insalata e salsa BBQ. Ordina il suo molto al sangue, assicurandomi fiero che la loro carne può essere consumata anche cruda perché è di ottima qualità. Io opto per una cottura medium-rare. 

All’inizio erano tutti piuttosto scettici sul progetto dei fratelli Nicolet, persino loro padre. Ma già il giorno dell’inaugurazione ufficiale, all’una e mezza, all’Inglewood era tutto esaurito e la dispensa era vuota. Bastien e Maïko avevano rotto il ghiaccio! Ci sono voluti comunque tre mesi prima che loro padre mettesse piede per la prima volta nel locale. Aveva troppo paura che i figli avessero osato troppo. Oggi a pranzo ogni tavolo è stato occupato più volte, non si prendono prenotazioni. Ed è il padre, in pensione, ad occuparsi ormai della contabilità.

Preparazione hamburger
Ogni hamburger viene preparato con la massima cura e con amore per i dettagli.

È da tempo che l’hamburger non è più un prodotto da fast food, da Inglewood viene preparato al momento. Utilizzare prodotti solo locali è stato più un caso che una scelta ponderata. I Nicolet cercavano produttori all’altezza, in grado di fornire i migliori ingredienti a partire dalla carne fino ad arrivare alla birra artigianale e li hanno trovati nella loro regione. Si sono avvalsi della consulenza di una panetteria ginevrina per giungere alla ricetta perfetta per i panini di frumento cosparsi con semi di papavero. Ci sono voluti ben 50 tentativi. E i contorni? Beh, i classici: insalata e patate fritte, rigorosamente preparate a mano. Il progetto ha portato molti ad emulare i fratelli Nicolet, ma per fortuna i loro fornitori sono rimasti fedeli e la ricetta è rimasta sino ad oggi segreta. Ciò che invece sanno tutti è che da Inglewood si usano coltello e forchetta!

Maïko e Bastien lavorando
Oggi Maïko e Bastien lavorano solo di rado in cucina, ma la loro passione per la preparazione dei cibi è ancora vivissima.

Ricette adatte

Consigli adatti

Contenuti adatti

0 commenti

Commento sui social come:
La prima volta che scrivi un commento su Fooby seleziona un soprannome.

Il tuo commento è stato salvato e sarà pubblicato a breve.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!

culinariaSpeichernFehlgeschlagen