La curcuma: tutto quello che c’è da sapere

La curcuma è amata in India da più di 4’000 anni e non viene utilizzata solo in cucina, ma anche nell’arte medica ayurveda. In Europa questa spezia viene impiegata da molto tempo come alternativa economica allo zafferano. Visto il suo aspetto, è detta anche radice gialla e, per molto tempo, è stata chiamata anche zenzero indiano o zenzero giallo. Oggi la si trova come colorante in alcuni alimenti, fra cui la senape, ed è sempre più spesso la spezia principale di molte pietanze e bevande. Il suo sapore speziato e amaro si abbina bene sia a piatti dal gusto deciso che ad altri più dolci.

 

Food Facts Food Facts

La curcuma

Famiglia

Zingiberaceae

Composizione

Curcuminoidi, vitamine, sali minerali e oli essenziali

Stagionalità

In polvere, disponibile tutto l’anno

Conservazione

In un barattolo di vetro scuro e chiuso

Durata

1 o 2 anni; comprane solo piccole quantità poiché il sapore e gli oli essenziali sono molto volatili

La curcuma: origine e potere curativo

La curcuma è originaria dell’India ed è ancora qui che viene prodotta in maggiori quantità, anche perché la pianta ha bisogno di un clima umido e caldo. I suoi fiori sono rosa o bianchi, ma a destare l’interesse della cucina e della medicina è la radice gialla che, una volta secca, macinandola viene trasformata in polvere. In India la polvere di curcuma viene spesso utilizzata anche come colorante tessile.

La curcuma ha molti effetti positivi sulla salute: la curcumina, il suo colorante, ha poteri antinfiammatori e antidolorifici. Tuttavia, dato che non è idrosolubile, non può essere assorbita totalmente dal tratto gastrointestinale. Il potere di assorbimento aumenta quando si combinano curcuma e pepe nero: la piperina contenuta nel pepe migliora l’assimilazione della curcumina.

Usare la curcuma in cucina

Oggi, in Europa, la curcuma è reperibile in quasi tutti i reparti dedicati alle spezie, sia secca che in polvere. È possibile trovare sempre più di frequente anche la radice fresca. Puoi metterla nella centrifuga per spremute e dare così un tocco in più ai tuoi succhi oppure utilizzarla in molte ricette esattamente come faresti con la polvere. Una grattugia si presta bene per sminuzzare la radice, ma è preferibile indossare prima dei guanti monouso, dato che la curcuma tinge le dita di giallo.

Con la curcuma rendi più raffinate pietanze a base di riso e curry nonché insalate con le lenticchie o stufati marocchini. Attualmente, fra le ricette con la curcuma, sta spopolando il cosiddetto latte di curcuma, conosciuto anche come «latte d’oro». Questa bevanda a base di latte caldo e un cucchiaio di curcuma pare sia tonificante quanto il caffè. Per prepararla, basta riscaldare per qualche minuto una tazza di latte con un cucchiaio di curcuma, miele e un po’ di zenzero grattugiato. Per una versione vegana di questa ricetta, sostituisci il latte animale e il miele con del latte vegetale e dello sciroppo d’agave.

Related Tags

Ricette con la curcuma

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!

Qualcosa è andato storto durante il salvataggio!