Lo zenzero: origine e coltivazione

Sia aggiunto alle spezie del Thai Curry sia come tisana o persino candito, l’aroma fruttato e deciso di questa radice è molto amato. Lo zenzero è uno degli elementi principali di molte specialità della cucina asiatica. La pianta di zenzero è originaria dello Sri Lanka e di alcune isole del Pacifico, dove viene coltivata ancora oggi. Eppure non è possibile stabilire con certezza quale sia la sua origine. La sua coltivazione non è solo molto diffusa in Cina, Giappone, India e Indonesia, ma anche in Sudamerica, Australia e persino in Francia.

Food Facts Food Facts

Lo zenzero

Famiglia

Zingiberacee

Calorie

80 kcal per 100 g 

Valori nutrizionali

18 g di carboidrati, 2 g di fibre,
0,8 g di grassi, 1,8 g di proteine per 100 g

Stagionalità

Reperibile tutto l’anno

Conservazione

In un luogo fresco e asciutto, le radici già tagliate nel cassetto delle verdure del frigorifero
 

Durata

Da 2 a 3 settimane

Ecco com’è lo zenzero fresco

La pianta di zenzero cresce nelle zone subtropicali e tropicali e ha l’aspetto di una canna con degli steli molto robusti e delle foglie lunghe. Dalla pianta sbocciano fiori incantevoli, ma la vera star è nascosta sottoterra: la radice. Quest’ultima ha una buccia marrone chiaro che nello zenzero fresco è abbastanza liscia e dura. Sarebbe meglio lasciare lo zenzero con la buccia spessa e legnosa nel supermercato. Una volta sbucciato viene fuori la polpa gialla che, a seconda della sua freschezza, è più o meno fibrosa. Le filamentosità possono comparire anche nel momento in cui si taglia la radice, specialmente se il coltello non è ben affilato.

Lo zenzero come pianta officinale

Lo zenzero deve il suo tipico aroma alle sostanze chimiche piccanti che contiene: il gingerolo e lo shogaolo. Entrambe aiutano la circolazione sanguigna, stimolando il metabolismo e la digestione. Dopo un pasto abbondante, assumere un po’ di zenzero aiuta la produzione di bile. Si ritiene anche che lo zenzero sia una medicina vegetale in grado di combattere nausea e jet lag.

La radice di zenzero: efficace contro numerosi malanni

Oltre a tutto ciò, lo zenzero è molto usato per le sue qualità di antinfiammatorio e di antidolorifico naturale. Sembra, infatti, che alcune delle sostanze contenute nello zenzero inibiscano gli enzimi responsabili di alcune malattie, come ad esempio l’artrosi. Inoltre, gli oli essenziali antibatterici dello zenzero sono una vera benedizione per le malattie da raffreddamento. È dimostrato che le sostanze chimiche piccanti presenti nel bulbo riscaldano e stimolano la sudorazione, aiutando il corpo a espellere più rapidamente gli agenti patogeni.

La tisana allo zenzero: calda e benefica bevanda per l’inverno

La tisana allo zenzero, da gustare calda, è un ottimo rimedio contro il raffreddore, sia ai suoi primi sintomi che in stadio avanzato. Esistono sostanzialmente molti modi di prepararla. Per ottenere una tisana dal gusto intenso fai come segue: pela dei pezzetti di zenzero spessi circa tre o quattro centimetri, ricavane delle fettine sottili e lasciale bollire qualche minuto in un litro d’acqua. Metti da parte lo zenzero bollito e aggiungi all’infuso, come più preferisci, il succo di mezzo limone o un po’di miele per renderlo più dolce.

Lo zenzero: istruzioni per l’uso

La radice di zenzero, attorcigliata e piena di sporgenze, non è facile da sbucciare. Ecco un piccolo trucco: con il dorso di un cucchiaino la buccia si lascia rimuovere con precisione, facilmente e finemente. Per di più, lo zenzero inutilizzato può essere semplicemente congelato: avvolgi la radice non pelata in un po’ di pellicola o di carta di alluminio e riponila in una busta o in un contenitore a chiusura ermetica nel congelatore.

Come preparare lo zenzero: da un gusto deciso a uno più dolce

Lo zenzero tagliato finemente è una spezia largamente utilizzabile: si adatta bene a molte pietanze dal gusto deciso, donando loro leggeri aromi asiatici. La nota piccante e fruttata dello zenzero è perfetta sia nel cremoso Thai Curry che nelle ricette asiatiche preparate nel wok. Per un effetto speciale, questa radice può essere utilizzata persino nelle ricette casalinghe: aggiungi un po’ di zenzero a una vellutata di patate o a una salsa da accompagnamento per dare a un piatto tradizionale un retrogusto nuovo e fresco. Ricorda: quanto più cuocerai lo zenzero tanto più il suo sapore diventerà delicato.

Buono da sgranocchiare, buono da bere: prodotti a base di zenzero

Lo zenzero ha una lunga tradizione come ingrediente usato in pasticceria: dona ai dolci natalizi come il pan di zenzero un gusto insostituibile, specialmente in abbinamento a chiodi di garofano, cardamomo e cannella.

In commercio esistono anche forme di zenzero lavorate industrialmente: in polvere a lunga scadenza o come dolciume sotto forma di zenzero candito ricoperto di cioccolato. Altri prodotti molto amati a base di zenzero sono la birra allo zenzero, la confettura di zenzero e il rinfrescante ginger ale, una limonata zuccherina aromatizzata allo zenzero.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!