Pulire frutta e verdura: cosa si mangia e cosa si scarta?

Pulire la frutta e verdura è talvolta una pratica impegnativa. Specialmente quando parliamo di frutti esotici o verdure poco conosciute possono sorgere dei dubbi. Come si pulisce? Come si pela? I semi vanno rimossi? Una delle questioni più frequenti riguarda la buccia, che spesso viene tolta anche se gran parte delle sostanze nutritive e delle vitamine si trovano proprio appena sotto di essa.

Qui di seguito puoi trovare consigli utili su come pulire frutta e verdura, da quella più esotica e meno conosciuta a quella più comune sulle nostre tavole, in maniera semplice e veloce.

Consiglio FOOBY Consiglio FOOBY

Spesso è la forma stessa del frutto o della verdura che ci suggerisce quale sia la parte da mangiare e quella invece da buttare. In generale le bucce spesse come quelle di banana e mango vanno tolte, così come le parti più legnose della verdura. I piccoli semi che troviamo ad esempio nell’anguria, invece, si possono mangiare e favoriscono addirittura la digestione. Segui il tuo istinto quando pulisci frutta e verdura; spesso si rivelerà affidabile.

Pulire il finocchio

Una volta lavato il finocchio, rimuovi la base. Le foglie verdi invece, che costituiscono la parte più delicata, posso essere tritate e aggiunte al piatto. Infine dividi il finocchio a metà e poi affettalo finemente.

Pulire il porro

Taglia il porro per lungo, fino a pochi centimetri dalle radici. Di seguito aprilo a ventaglio e lavalo sotto l’acqua corrente. A questo punto rimuovi la base e le eventuali foglie secche e taglialo a rondelle.

Pulire il rabarbaro

Per pulire il rabarbaro rimuovi le foglie ancora presenti e l’area più secca in corrispondenza di dove è stato tagliato. Gli strati più esterni del rabarbaro sono spesso fibrosi e difficili da mangiare; per questo consigliamo di rimuoverli pelando la parte esterna con un piccolo coltello. Infine trita il rabarbaro in piccoli pezzetti.

Pulire gli agrumi

Pompelmi, limoni e arance posso essere consumati in modi diversi: pelati e mangiati per interi oppure divisi a metà e mangiati con un cucchiaino o ancora tagliati a fette. Le arance in particolar modo sono ottime come ingrediente aggiunto alla macedonia: in questo caso togli la buccia e usa un coltello affilato per estrarre i singoli spicchi. Puoi utilizzare anche la buccia, ad esempio grattugiandola, a patto però che la frutta sia organica e non trattata.

Pulire la zucca Hokkaido

Molti provano a pelare la zucca Hokkaido. Noi ti consigliamo di lasciar perdere, anche perché la sua dura scorza diventa morbida se cotta al forno o in padella. In via generale, le zucche Hokkaido vanno semplicemente aperte, i loro semi rimossi con un cucchiaio, così come le parti più legnose. Tutto il resto è commestibile.

Pulire il cavolfiore

Il cavolfiore può essere cotto per intero o diviso in singole cime. Il gambo invece non va buttato: se è leggermente legnoso, pelalo un po’ o rimuovi le parti più dure, poi tritalo e cucinalo con il resto del cavolfiore. Lo stesso procedimento vale anche per i broccoli.

Cosa fare con gli scarti?

Se stai pulendo una grande quantità di verdure, probabilmente finirai con l’avere un bel po’ di scarti. Invece di buttarli, prova a fare un brodo vegetale. Puoi infatti conservare i resti in un contenitore nel congelatore fino a quando non ne avrai abbastanza. Bucce di carote, gambi di cavolfiore o foglie di porro appassite possono diventare un delizioso brodo: per realizzarlo al meglio fai bollire il tutto nell’acqua per un’ora e poi lascia riposare per diverse ore. Infine filtra il brodo e condiscilo a piacere: puoi mangiarlo subito oppure conservarlo in congelatore per consumarlo in seguito.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!

culinariaSpeichernFehlgeschlagen