I semi di zucca: generalità e valori nutrizionali

I semi di zucca vengono spesso messi da parte, in realtà però sono gustosi e versatili. Puoi assaporarli con o senza guscio, freschi, secchi o tostati e utilizzarli nelle insalate o nelle zuppe. Sono, inoltre, anche un ottimo modo per sostituire patatine fritte e altri spuntin e contengono vitamine e numerosi nutrienti importanti: mangiando i semi di zucca assumi anche vitamina E, beta-carotene, acido linoleico e zinco. I semi hanno un alto contenuto di grassi, ma si tratta in maggioranza di acidi grassi insaturi, benefici per la salute.

Food Facts Food Facts

I semi di zucca

Famiglia

Cucurbitacee

Calorie

605 kcal per 100 g

Valori nutrizionali

4,7 g di carboidrati, 6 g di fibre, 49,1 g di grassi, 32,6 g di proteine per 100 g

Stagionalità

Tutto l’anno

Conservazione

In un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce, in cantina o in dispensa

Durata

1 anno

I semi di zucca: origine e particolarità

La zucca è una delle piante domesticate più antiche al mondo e veniva già coltivata dai nativi americani. Dopo la scoperta dell’America, la zucca si diffuse velocemente e, a partire dal XVI secolo, iniziò ad essere coltivata quasi ovunque. In molti paesi orientali i semi di zucca vengono aggiunti alle tisane o semplicemente sgranocchiati; in Austria vengono pressati per ottenere l’olio di semi di zucca e sono molto comuni anche nei dolci.

Una zucca contiene fino a 100 semi. Questi vengono ricavati dalla polpa delle zucche precedentemente tagliate a metà e successivamente semplicemente lavati. Il guscio che li ricopre è di un colore molto chiaro, mentre i semi veri e propri sono verde scuro; a seconda delle preferenze personali, anche il guscio può essere mangiato. In commercio si possono trovare semi sia sgusciati che non, salati o tostati ma sono squisiti anche senza alcun tipo di lavorazione.

Nel pane, da sgranocchiare o per decorare: i semi di zucca in cucina

Se in casa hai una zucca intera, non hai bisogno di comprare altri semi: puoi ottenerli facilmente! Taglia la zucca a metà e, con un cucchiaio o con un porzionatore da gelato, stacca dalla polpa tutti i semi. Con dell’acqua corrente e con l’aiuto di un colino, separali dal resto della polpa che è rimasta attaccata e poi asciugali grossolanamente. Ora tutto è pronto per seccare i semi di zucca: disponili su una teglia e infornali a 200 °C. Saranno pronti in circa 20 minuti, ma ricorda di girarli dopo circa 10 minuti. 

Adesso puoi valorizzare molti dei tuoi piatti, poiché questi semi hanno un aroma nocciolato e sono deliziosamente croccanti: spargine un po’ nell’insalata, nel muesli o nella zuppa per creare un contrasto di consistenze. Prima di aggiungerli ai tuoi piatti, puoi scegliere se tostarli per esaltare il loro sapore oppure se lasciarli così come sono. Sono perfetti anche se mescolati all’impasto del pane o nei dolci per dare loro un po’ di originalità. Ricoperti di cioccolato, poi, sono uno spuntino golosissimo!

Puoi gustare i semi anche sotto forma di olio prezioso. Dai semi di zucca tostati e pressati si ottiene infatti un olio denso e verde scuro, dal sapore aromatico e nocciolato perfetto per le insalate. Può essere impiegato anche per cucinare, ma dato che sono necessarie circa 30 zucche e 2,5 chili di semi per ottenere un litro di olio, probabilmente è troppo pregiato per sciupare il suo sapore in padella o in pietanze al forno.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!