I pistacchi
Scuola di cucina

I pistacchi

Pistacchi croccanti: una golosità non solo nel gelato

Vale la pena andare oltre la dura corazza di questi piccoli frutti: hanno un gusto unico, tante sostanze nutritive e tante modalità di utilizzo.

Origine dei pistacchi: il frutto dal Vicino Oriente

I pistacchi crescono su alberi che, dal punto di vista botanico appartengono alla famiglia delle Anacardiacee e possono vivere fino a 300 anni. L’albero di pistacchi ha origine nel Vicino Oriente ed è una delle piante domesticate più antiche del mondo. Anche se generalmente questi frutti sono considerati delle noci, si tratta in realtà di drupe, pronte ad essere raccolte all’inizio dell’autunno: il seme verde si separa dal suo guscio e la cuticola esterna inizia a colorarsi di un rosa intenso.

Foodfacts

I pistacchi

Famiglia

Anacardiacee 

Calorie

580 kcal per 100 g

Valori nutrizionali

17,6 g di carboidrati, 10 g di fibre, 45,4 g di grassi, 20,3 g di proteine per 100 g

Stagionalità

Tutto l’anno

Conservazione

In un luogo fresco e asciutto, a una temperatura ambiente compresa tra i 18 e i 22° C

Durata

Fino a 12 mesi

Come si forma la fessura nel guscio dei pistacchi

Dopo la raccolta, i pistacchi vengono puliti una prima volta e si elimina, in questo modo, la cuticola che li ricopre. Successivamente vengono essiccati ed è durante questo processo che il loro guscio tende a spaccarsi. In commercio è possibile trovare questi frutti verdi in più varianti: con o senza guscio, salati, tostati oppure non trattati. Fra i più grandi produttori di pistacchi ci sono gli Stati Uniti, l’Iran e la Turchia; per il mercato europeo le piantagioni più importanti e rinomate sono però quelle di Italia e Grecia.

Gelato e mortadella: gli usi molteplici del pistacchio

I pistacchi sono molto diffusi nelle varianti lavorate dalle industrie alimentari. Famosissimo è il gelato al pistacchio, ma anche i semi macinati sono molto utilizzati, ad esempio, come uno degli ingredienti della mortadella, il famoso salume italiano. Ma i pistacchi si fanno apprezzare anche mangiati così come sono per uno spuntino, nel muesli e come ingrediente prelibato nei dolci o nelle ricette salate. Hanno un sapore intenso e aromatico, con una burrosa nota dolce e delicata.

Come conservare correttamente i pistacchi

È meglio conservare questi frutti verdi in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce: la cantina e la credenza offrono loro le condizioni ottimali. Se non sono stati precedentemente sgusciati, i pistacchi si possono conservare fino a un anno senza che irrancidiscano o che ammuffiscano, quelli senza guscio, invece, sono da conservare preferibilmente in frigorifero, chiusi in un sacchetto ermetico. I pistacchi sgusciati possono essere conservati per più tempo se congelati. Bada sempre a tenerli in un sacchetto a chiusura ermetica, così da poterli gustare per un anno intero.

I pistacchi trasformisti: ecco come abbinarli al meglio

I pistacchi, dolci e croccanti, sono perfetti in varie pietanze: puoi aggiungerli agli impasti per torte o muffin, oppure puoi tritarli e spargerli sull’insalata, sulla zuppa o ancora puoi usarli per guarnire i biscotti. Alle pietanze salate, i pistacchi danno il giusto tocco di classe: sono squisiti nei piatti orientali e nel couscous con le carote, uva passa, melagrana e curry.

I pistacchi: esplosione di gusto nel pesto e nella crema

I pistacchi possono essere la star principale delle tue pietanze: per preparare un pesto ricco di gusto trita questi semi con aglio, basilico, parmigiano, olio d’oliva e aggiungi, a seconda di come preferisci, un po’ di sale, pepe, succo di limone e chili. Puoi anche preparare una dolce crema di pistacchi per la colazione: trita quanto più finemente possibile 100 grammi di pistacchi non salati e mescolali con 40 grammi di burro, 60 grammi di cioccolato bianco fuso, due cucchiai di zucchero a velo e un pizzico di sale.

I pistacchi: ricchi di fibre e proteine

Di certo non si può dire che i pistacchi siano ipocalorici: 100 grammi contengono quasi 600 calorie. Tuttavia fanno molto bene alla salute poiché sono un’ottima fonte di fibre che consente di prolungare il senso di sazietà e, se presti attenzione a bere molta acqua, aiutano anche il metabolismo. Inoltre l’alta quantità di proteine contenuta nei pistacchi ha effetti benefici sulla struttura e sul funzionamento dei muscoli, ma non solo: gli acidi grassi insaturi aiutano a mantenere costante il livello del colesterolo e il potassio contribuisce a regolare i valori della pressione sanguigna.

Effettua il login!

Accedi subito a FOOBY con il tuo ID Supercard in modo semplice e veloce. Salva la lista della spesa su tutti gli apparecchi e scopri tutti gli altri vantaggi!

La ricetta è stata salvata con successo nella tua lista della spesa su myFOOBY.

Purtroppo si è verificato un errore. Il salvataggio della lista della spesa non è riuscito.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Rimuovere la ricetta?

Vuoi davvero rimuovere la ricetta dal ricettario attuale?

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!

Novità: non sai cosa cucinare? Swipe & Cook
ti suggerisce ricette in modo del tutto casuale.