I marroni: una delizia invernale

Non appena le temperature cominciano a calare e i giorni si accorciano, queste speciali squisitezze ritornano sulle nostre tavole. Puoi trovare i marroni già pronti nei classici mercatini di Natale oppure li puoi acquistare e arrostire comodamente a casa: in ogni caso il loro gusto dolce e aromatico è perfetto come merenda invernale. Il loro sapore speciale si sprigiona ancor di più in fase di cottura, quando gli amidi contenuti cominciano a caramellarsi.

Food Facts Food Facts

I marroni

Famiglia

Fagacee

Calorie

200 kcal per 100 g

Valori nutrizionali

42,4 g di carboidrati, 1,4 g di fibre, 1,5 g di grassi, 2,9 g di proteine per 100 g

Stagionalità

Da settembre a marzo; disponibili anche in scatola

Conservazione

In frigorifero

Durata

Da consumare preferibilmente entro 1 o 2 settimane dalla data di acquisto

I marroni: castagne speciali

Le castagne e i marroni sono due varietà diverse dello stesso frutto. La forma dei marroni ricorda quella di un cuore triangolare. Hanno un gusto molto intenso e un colore rosso bruno con una striscia più scura. Le castagne comuni hanno invece dimensioni piccoli e sono più tonde, con un lato leggermente più piatto. In genere, i marroni sono maturi solamente una volta caduti dall’albero; per questo motivo non è raccomandabile coglierli direttamente dalla pianta. La parte interna del frutto è ricoperta da un guscio duro e caratterizzato dalla presenza di spine. Questo può essere aperto facilmente, specialmente nei casi in cui presenta già una spaccatura. I frutti dell’ippocastano, detti castagne matte, sono un’altra varietà molto comune di castagne, ma non sono commestibili e pertanto non sono utilizzabili in cucina.

I marroni: uno spuntino nutriente

I marroni sono un alimento economico e nutriente, proprio per questo un tempo venivano letteralmente chiamati «piccolo pane dell’uomo». Con solo 200 calorie per 100 grammi, hanno un contenuto energetico molto alto e non sono un cibo grasso così come si crede; nello specifico contengono quasi un terzo della dose giornaliera consigliata di fibre, potassio, magnesio e di numerose vitamine. In più, grazie al loro basso contenuto di grassi, sono uno spuntino ideale senza sensi di colpa.

I marroni: arrostiti rilasciano tutto il loro aroma

Il metodo più comune per cucinare i marroni è quello di arrostirli in forno. Prima di infornarli, bisogna inciderli con un segno a forma di croce sulla parte superiore; così facendo non esploderanno a causa del calore e si cuoceranno uniformemente. Di seguito, mettili in forno a 200 gradi, con la croce rivolta verso l’alto, per 20, massimo 25 minuti. Per farli rimanere succosi e morbidi, invece, metti in forno anche una vaschetta piena d’acqua.

I marroni: versatili e deliziosi

Se desideri cucinare soltanto una piccola manciata di marroni, puoi anche utilizzare una padella. In questo caso, puoi accompagnare i marroni con del formaggio e un bicchiere di vino, o più semplicemente condirli soltanto con un pizzico di sale e una noce di burro fuso. Inoltre, i marroni bolliti sono ottimi per creare piatti come zuppe e purè, ma potrebbero perdere parte del loro gusto speciale.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!

Qualcosa è andato storto durante il salvataggio!