Tutto quello che c’è da sapere sulla carne di lepre

Da cruda, la carne di lepre è di un colore rosso scuro, molto succosa e ricca di fibre. Al contrario della carne di coniglio, che ricorda il sapore del pollo, questa ha uno spiccato sapore selvatico; i tagli più amati sono le cosce e la sella. Il suo sapore aromatico e deciso si sposa perfettamente con le salse fruttate, ma anche con il ginepro, il rosmarino, le pere e le castagne.

Food Facts Food Facts

La lepre

Famiglia

Leporidi

Calorie

115 kcal per 100 g

Valori nutrizionali

0 g di carboidrati, 0 g di fibre, 3 g di grassi, 22 g di proteine per 100 g

Stagionalità

Disponibile tutto l’anno nel reparto dei surgelati; fresca, da ottobre a dicembre

Conservazione

In frigorifero

Durata

2 giorni; surgelata, fino a 8 mesi

Origine e particolarità della lepre

La lepre è originaria dell’Europa Centro-Orientale. Tuttavia, per il suo impiego nelle battute di caccia, è stata introdotta dall’uomo in altri paesi e continenti, come ad esempio in Sud America, in Australia e in Nuova Zelanda. In ogni caso, esistono numerosi allevamenti di questo animale, soprattutto in Sud America: dall’Argentina proviene una grande parte della carne di lepre disponibile nel reparto surgelati del supermercato. In Svizzera gli insediamenti di lepri selvatiche sono diventati sempre più piccoli ed è per questo motivo che qui vengono predisposte stagioni di caccia chiusa: le lepri possono essere cacciate soltanto da ottobre a dicembre; ecco perché la carne fresca è disponibile soltanto in questo periodo.

Spesso la lepre viene confusa con il coniglio, nonostante esistano differenze sostanziali fra le due specie, appartenenti entrambe alla famiglia dei leporidi. Un esemplare di lepre adulta può pesare fino ai sei chili; sono animali snelli e forti, con le orecchie più grandi della testa. Il coniglio è, invece, di taglia minore, può pesare massimo due chili e le sue orecchie sono nettamente più piccole della testa. Anche le rispettive carni hanno sapori molto diversi: la carne di lepre sprigiona fin dal primo assaggio il profumo della natura selvaggia, mentre la carne di coniglio ricorda molto il sapore del pollo.

La lepre: aroma rustico per un arrosto sopraffino

È possibile acquistare sia lepri intere che già porzionate; la carne fresca è caratterizzata da una leggera lucentezza e non dovrebbe mai presentare bordi scuri o ecchimosi. Con tutti i tagli della carne di lepre si possono preparare pietanze al contempo sostanziose e raffinate, fondamentale è però che venga cotta bene, al fine di eliminare tutti i possibili batteri. Per assicurarti che la cottura sia efficace in tal senso, la temperatura interna della carne dovrebbe rimanere stabile a 80 gradi per almeno due minuti.

Se scegli di acquistare una lepre intera, avrai mille ricette diverse da poter realizzare. Con il petto e il carré, ad esempio, puoi preparare un timballo o il ragù; la pancia si presta bene al fondo dei sughi o alle salse, mentre i cosciotti sono ottimi soprattutto brasati. Il taglio più pregiato della lepre è la sella che può essere farcita oppure arrostita. Dato che questo tipo di carne ha un basso contenuto di grassi, puoi anche arrotolarla con dello speck, in modo che non diventi troppo secca durante la cottura.

Per assaporare al meglio la carne di lepre, dovresti preferirla specialmente quando si avvicina l’inverno. Le salse scure con spätzli e verdure esaltano ottimamente il gusto dell’arrosto di lepre, pietanza così saporita da poter addirittura sostituire il tradizionale arrosto di oca natalizio. Leggendo le nostre ricette, scoprirai tutte le pietanze che puoi realizzare con la carne di lepre.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!