Generalità sull’orzo

L’orzo è uno dei cereali coltivati più antichi al mondo e viene coltivato ancora oggi quasi ovunque, anche se in minore quantità rispetto al mais, al riso o al grano. Quest’ultimo è strettamente imparentato con l’orzo, ma contiene una minor quantità di glutine. È anche per questo motivo che non è altrettanto adatto quanto il grano o la segale per la preparazione di prodotti da forno. I fiocchi di orzo e l’orzo perlato apportano al nostro organismo energia per tutto il giorno.

Food Facts Food Facts

L’orzo

Famiglia

Graminacee

Calorie

345 kcal per 100 g

Valori nutrizionali

71 g di carboidrati, 4,6 g di fibre,
1,4 g di grassi, 9,6 g di proteine per 100 g

Stagionalità

Tutto l’anno

Conservazione

In un barattolo chiuso ermeticamente, al riparo dalla luce e a temperatura ambiente
 

Durata

Almeno 1 anno

Origine e particolarità dell’orzo

Probabilmente l’orzo è originario dell’Asia meridionale e si pensa che venisse consumato già nel 15000 a.C. Oggi viene coltivato negli Stati Uniti, in Canada, in Russia, in molti stati europei e in tanti altri paesi. Viene lavorato affinché diventi malto, farina, orzo perlato o foraggio. La pianta di orzo può crescere fino a oltre un metro d’altezza, è frugale e preferisce il clima umido. Il grado di maturazione della pianta si riconosce dall’aspetto della spiga: è matura quando inizia ad arcuarsi lievemente.

Così come per il frumento, esistono tipi di orzo che vengono seminati in estate e altri in inverno. Per questo motivo vengono classificati in orzo primaverile e in orzo invernale. Esiste anche un’ulteriore divisione che distingue l’orzo vestito da quello nudo. Attorno a quest’ultimo non si forma la cuticola che avvolge il chicco dell’orzo vestito. La cuticola viene solitamente eliminata durante il processo di produzione dell’orzo perlato.

Cucinare con l’orzo perlato

L’orzo è una grande fonte di fibre e contiene anche niacina, fosforo e zinco. Ha un sapore delicato e nocciolato che si abbina bene a piatti dolci e salati. I fiocchi di orzo sono perfetti per il muesli, la farina di orzo si può utilizzare (anche mischiata con altre farine) per preparare biscotti croccanti e l’orzo perlato è diffuso in tutto il mondo. Questo tipo di orzo viene sgusciato, privato della sua cuticola, pelato e raffinato.

Puoi cucinare l’orzo perlato in acqua salata bollente allo stesso modo del riso e servirlo come accompagnamento ad altri piatti o aggiungerlo a zuppe, minestre e insalate. Per una pietanza raffinata e insolita, prova a sostituire il riso con l’orzo perlato nel tuo risotto. Il procedimento resta lo stesso e per renderlo ancora più speciale puoi aggiungere funghi e timo.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!

culinariaSpeichernFehlgeschlagen