I pinoli: lunga maturazione per un gusto speciale

I pinoli sono una vera risorsa in cucina e possono essere usati in tanti modi: per il pesto, tostati nell’insalata e in tante ricette diverse. Prima di finire nei nostri piatti, questi semi hanno una lunga strada da percorrere: crescono sui pini selvatici lungo le coste del Mediterraneo, dell’Asia Minore e del Sudamerica e vengono raccolti a mano, a 30 metri d’altezza, dopo aver impiegato 3 anni a maturare. Il loro gusto mandorlato si sprigiona infatti, solo dopo la lunga maturazione, ed è proprio questa a rendere alto il loro costo.

Food Facts Food Facts

I pinoli

Famiglia

Pinacee

Calorie

595 kcal per 100 g

Valori nutrizionali

13,9 g di carboidrati, 0 g di fibre, 44,9 g di grassi, 31,6 g di proteine per 100 g

Stagionalità

Tutto l’anno

Conservazione

In un luogo fresco e asciutto, in un sacchetto ben chiuso

Durata

I pinoli sgusciati irrancidiscono in fretta, tuttavia in frigorifero si possono conservare fino a massimo 2 mesi

Tostare i pinoli per un gusto ricco

Il gusto unico dei pinoli risalta specialmente quando vengono tostati: ricorda di non tenere la fiamma troppo alta e di tenerli sempre d’occhio, visto che impiegano solo pochi secondi per passare da dorati a bruciati, e perdere il loro aroma. In alternativa potresti tostare brevemente questi semi in forno a 165 °C. Ad ogni modo, la tostatura, che sia in padella o al forno, disperde il loro tipico retrogusto di resina per lasciare posto ad un sopraffino aroma di mandorle e noci.

I pinoli: veri tuttofare in cucina

L’aroma dei pinoli tostati rende questi semi ampiamente utilizzabili in cucina e perfetti soprattutto per pietanze della cucina orientale e italiana. Una classica ricetta che utilizza i pinoli è il pesto: per prepararlo bisogna che i semi vengano finemente macinati, insieme agli altri ingredienti, usando un tritatutto o un mortaio. I pinoli però non sono ottimi soltanto per il pesto, ma anche in tanti altri sughi per la pasta. Nella cucina orientale, i pinoli sono particolarmente apprezzati nella salsa di datteri, per condire l’agnello e nel couscous, mentre nella cucina europea vengono spesso aggiunti all’insalata per il loro gusto sopraffino e la loro croccantezza.

I pinoli: fanno bene, ma con moderazione

I pinoli sgusciati non sono soltanto gustosi, ma fanno anche bene alla salute: sono ricchi di vitamina B1, B2, vitamina E e contengono anche una grande quantità di sali minerali come il fosforo, il ferro e il magnesio. Inoltre i pinoli hanno anche un alto contenuto di zinco, un oligoelemento che non può essere sintetizzato dal corpo e che, dunque, deve essere necessariamente integrato tramite l’alimentazione. Ad ogni modo, sarebbe meglio limitare il consumo di pinoli, dato che sono molto calorici.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!

Qualcosa è andato storto durante il salvataggio!