Non si dovrebbe fare ciecamente qualcosa solo perché sta scritta da qualche parte. Nel «Widder Bar & Kitchen» vale esattamente il contrario. Sul menu leggiamo «Follow the Flavour» e come Alice che segue il Bianconiglio nell'albero ci ritroviamo in un Paese delle meraviglie all'insegna del gusto. Nel «Curry trail» ci attende una ricetta a base di patate dolci, lenticchie gialle e gombo o un ghiacciolo di mela cotta e purple curry. Nell'«Intro to Cilantro» ci aspettano "Steamed Buns" con coda di bue e coriandolo. Mentre nel percorso di gusto «When Life gives you Lemons» Staub propone un ceviche di orata, avocado, mango e melagrana.

Autore di questo caleidoscopio di sapori è Tino Staub, Executive Chef del Widder Hotel. «Sono nove diversi sapori, flavour appunto, e per ognuno propongo carne, pesce o una variante vegetariana. A cui si aggiunge un cocktail o un dessert abbinato», così spiega Staub il menu completo. Lo chef e il suo team preparano per gli ospiti chicken nuggets, tajine di agnello con couscous o salmone scozzese marinato con barbabietola rossa in foglia di chaplu.

Più di sale & pepe

Le ricette preferite da Tino Staub hanno un tocco orientale. «Mi piace quando uno chef non utilizza solo sale e pepe per condire. Apprezzo le ricette di carattere», ci spiega. Il piatto che porta la sua firma: un'insalata tiepida di manzo in stile thai con arachidi, menta e coriandolo. «La nostra cucina è ordinaria. Ma non significa che cuciniamo piatti nazionali, in genere parto da un sapore che ho in mente per creare una ricetta molto personale.» In tavola vengono proposti piatti da condividere. «Così si ha davvero la possibilità di provare tanti gusti diversi.»

Da un anno e mezzo circa, il locale funziona così: bar e ristorante sono collegati da una scala. Il "via vai" tra parterre e primo piano non è solo possibile ma anche auspicato. Se cercate le tovaglie state perdendo tempo... e stiamo parlando di un Swiss Deluxe Hotel. «Per qualità, servizio e arredi il Widder è indubbiamente un hotel a 5 stelle. Ma ci differenziamo per uno stile urbano enfatizzato da un team giovane e concept moderni», aggiunge Staub.

Il fascino di un Grand Hotel

Affidare la funzione di chef di cucina a una persona appena trentenne è piuttosto insolito. Dopotutto anche «AuGust»e «zur Schtund» appartengono al Widder Hotel. In estate c'è un grande giardino, in inverno ospita nella Rennweg il «Chez Vrony». Dallo scorso anno il Widder appartiene al gruppo alberghiero «The Living Circle». Staub ha già visitato le aziende del gruppo come il «Buech» a Herrliberg. «Sapevo che sarebbe stata una grande sfida. Ma sapevo anche che era quello che volevo e sapevo fare. È un lavoro molto impegnativo e una grande responsabilità. E finora credo di aver fatto anche qualcosa di buono», si sminuisce un po' Staub, ormai trentacinquenne.

Il Widder Hotel di Zurigo ha dato un'opportunità a un giovane chef. Una scelta vincente. Tino Staub conquista al «Widder Bar & Kitchen» con uno sharing concept dal tocco asiatico.

Nato a Lucerna, vanta una notevole esperienza nel segmento del lusso. Ma non solo: ha una vera passione per gli alberghi a 5 stelle. «Sin da bambino ero affascinato dallo Schweizerhof di Lucerna. Guardandolo provavo quasi un timore reverenziale. Una sensazione bellissima.» Tino ha svolto l'apprendistato proprio in questo hotel di Lucerna ricco di tradizione. È poi passato al Bellevue Gstaad e al Gstaad Palace. «È stato proprio come me l'ero sempre immaginato.» Staub ha lavorato sotto Peter Wyss. «È un'icona. Grazie a lui ho imparato tanto sulla cuisine classique.» Anche se oggi lo stile di Tino Staub è completamente diverso, utilizza quotidianamente le basi e i gesti appresi allora.

Testo: Kathia Baltisberger, Fotos: Olivia Pulver

GaultMillau-Channel
GaultMillau-Channel
Il canale di lifestyle per gourmet.

0 commenti

Commento sui social come:
La prima volta che scrivi un commento su Fooby seleziona un soprannome.

Il tuo commento è stato salvato e sarà pubblicato a breve.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!