E quale modo migliore di scoprire le specialità thailandesi che bazzicare le bancarelle di cibo e gli street food market che qui sono davvero onnipresenti? I mercati di street food, che dalle nostre parti si sono diffusi solo di recente, costituiscono da sempre parte integrante del paesaggio locale. Forse le bancarelle non hanno un aspetto curato come da noi, ma in compenso, di solito, si mangia meglio che al ristorante! Il fatto che gli abitanti del posto facciano la spesa qui ne è una prova inconfutabile.

Abbiamo trascorso due settimane sull’isola di Koh Chang a rimpinzarci delle prelibatezze gastronomiche locali. Il momento clou? Senz’altro la visita al night food market di White Sand Beach, dove il piacere di degustare squisiti cibi esotici si fonde con la suggestiva atmosfera della spiaggia di notte.

Un’ampia scelta di spiedini di seppie
Da grigliare: un’ampia scelta di spiedini di seppie
Cavallette, larve e altri insetti commestibili
Pronti per essere sgranocchiati: cavallette, larve & co.
Noodles fritti appena usciti dal wok
Appena usciti dal wok: noodles fritti

Gli amanti del cibo thai non hanno che l’imbarazzo della scelta: frutti di mare e molluschi alla griglia, noodles, curry e roti. E naturalmente anche qualche proposta un po’ più azzardata: alzi la mano chi vuole una bella coppetta di larve o cavallette, come quelle provate da Adi! Il suo verdetto? Niente male, ma sempre meglio un buon Red Thai Curry.

Il fatto che gli abitanti del posto facciano la spesa qui è una prova inconfutabile della qualità.

Molte pietanze vengono preparate direttamente per strada con ingredienti freschi, cotte in grosse padelle di ferro con gesti rapidi ed esperti. Facile e gustosissimo! Ci siamo sbizzarriti con gli assaggi di frutti di mare freschi, abbiamo fatto incetta di spiedini di carne e non potevamo certo tirarci indietro davanti ai noodles.

Il mio piatto preferito: noodles fritti con oyster sauce e seppie grigliate!

L'acqua di cocco fredda è la bevanda locale rinfrescante per eccellenza.
Rimedio rinfrescante del luogo: acqua di cocco fredda.

Un’altra particolarità della Thailandia è, a mio avviso, l’incredibile varietà di frutta fresca, succhi di frutta e frullati in vendita a ogni angolo di strada. Ananas, mango, frutto della passione, papaya, jackfruit… un assortimento che non lascia proprio nulla a desiderare!

E quando la sete si fa sentire, il miglior rimedio è una noce di cocco fresca, ancor più piacevole se appena tolta dal frigo.    

E per chi ha voglia di dolce, il mio dessert thailandese preferito si chiama Kanom Krok: palline di riso e cocco molto popolari tra gli amanti dello street food thailandese. Questi dolcetti preparati con farina di riso, latte di cocco e zucchero sono croccanti fuori e cremosi dentro: il dessert dei sogni tramutato in realtà!

In alternativa c’è sempre il roti, una crêpe fritta che io preferisco gustare ripiena di mango fresco e ricoperta di cioccolato. Un assaggio di paradiso!    

E per finire, una curiosità: 

Con l’eccezione dei piatti a base di noodles o delle zuppe, in Thailandia praticamente ogni pietanza è accompagnata dal riso, un alimento base di tale importanza che l’espressione thailandese «consumare un pasto» (kin khao กินข้าว) si traduce letteralmente con «mangiare riso»!    

I roti sono crêpes dolci ripiene e fritte.
I roti sono delle sottili rondelle di pasta ripiene, simili alle crêpes ma fritte.    

Ricette adatte

Valeria & Adi - LittleCITY
Valeria & Adi - LittleCITY
Andiamo matti per la cucina thailandese e italiana.

0 commenti

Commento sui social come:
La prima volta che scrivi un commento su Fooby seleziona un soprannome.

Il tuo commento è stato salvato e sarà pubblicato a breve.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Questo ricettario esiste già.

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!